389 671 46 77 366 458 42 96 info@sognodoriente.it


Conferenza ed esperienza pratica di meditazione. L'importanza della meditazione affonda le sue radici in una conoscenza antichissima, la sua validità è confermata da numerosi studi medicoscientifiche. Se sgombriamo il campo da etichette e luoghi comuni, possiamo concordare sul fatto che la meditazione rappresenti ciò a cui tutti inconsciamente aspiriamo: un momento di serena quiete, di silenzio mentale, in cui affiora una sottile gioia interiore. In un attimo, la ressa dei pensieri si placa e ciò che rimane è solo una calma consapevolezza: il riconoscimento della bellezza dell'esistenza. È lo stato che abbiamo tutti sfiorato almeno una volta nella vita, di fronte alla bellezza di un paesaggio naturale, annusando il profumo di un fiore o contemplando lo splendore di un'alba. È la grazia che ha ispirato le meravigliose melodie di Mozart, l'armonia e la potenza delle sculture di Michelangelo, i versi sapienti e musicali di Dante e Shakespeare.

Relatori conferenza: Victor Vertunni e Monia Giovannangeli

Orari conferenza:
Sabato dalle 10.30 alle 11.30

Nessuno stress potrebbe affannarci e un grande amore verso noi stessi e verso il mondo sarebbe la naturale conseguenza di un processo così magico e spontaneo. Questi principi di amore, di pace interiore e di spontaneità sono i protagonisti dell'esperienza della meditazione Sahaja Yoga, che auspica di portare una ventata di luce, di fresco e di benessere. Una consapevolezza che cresce nella pratica quotidiana. Lo stato meditativo è in realtà un'esperienza universale, testimoniata e celebrata in tutte le culture e in tutti i tempi. Secondo la tradizione dello Yoga, la dinamica è molto semplice, anche se il meccanismo che viene attivato è di grandiosa complessità: in tutti gli esseri senzienti è presente un'energia, chiamata in sanscrito Kundalini (letteralmente "serpente femminile", perché avvolta in tre spire e mezzo nell'osso sacro). Non è un caso che la medicina greca abbia ribattezzato in tal modo la sede di questa energia, considerando l'influenza storicamente dimostrata della cultura indiana su quella greca.

Relatori conferenza: Leo Vertunni, Victor Vertunni e Monia Giovannangeli

Orari conferenza:
Domenica dalle 10.30 alle 11.30

Ognuno di noi ha una foglia del destino, con scritto tutto ciò che questa vita ci riserverà, esserne a conoscenza può aiutarci ad affrontare meglio ogni difficoltà e a saldare i debiti karmici.

Relatore conferenza: Max Ormea

Orari conferenza:
Domenica dalle 18.00 alle 19.00

La Thailandia è un regno meraviglioso, con templi buddisti, fauna esotica e isole spettacolari. Una storia affascinante e una cultura unica che va dal delizioso cibo thailandese al benessere. Nella moderna capitale la gente è amichevole, tanto da far rinominare la Thailandia la "terra dei sorrisi".
Mario ci illustrerà questo fantastico paese!

Relatore conferenza: by Maracaibo Viaggi a cura di Mario Degl'Innocenti - Ente Nazionale per il Turismo Thailandese

Orari conferenza:
Sabato dalle 15.00 alle 16.00

Avete mai avuto un deja vu, o la sensazione di essere già stati in un luogo o di conoscere già una
persona che invece avete appena conosciuto? Allora è probabile che abbiate avuto piccole
esperienze di vite precedenti. Interessi, talenti, preferenze, ma anche paure, abitudini,
scelte sbagliate che facciamo in questa vita sono spesso legate ai karma delle vite passate.
Conoscerle è il modo migliore per prenderne consapevolezza e superare alcuni nostri limiti.
La regressione alle vite precedenti è un'esperienza emozionante, profonda e utilissima, che potete fare in tutta tranquillità (non viene usato lo stato di ipnosi) per conoscere meglio alcuni aspetti di voi ed evolvervi.

Relatrice conferenza: Elisa Swan
Orari conferenza:
Sabato dalle 16.30 alle 17.30

Come funzionano le costellazioni?
È molto più facile comprendere le Costellazioni tramite la partecipazione diretta che attraverso qualsiasi spiegazione, trattandosi di un lavoro semplice e al contempo molto potente.
La sessione si svolge nel modo seguente:
L'utente porta un tema o problema, ad esempio il rapporto con la madre o col marito.
Dopo un breve colloquio con il Costellatore, questo invita l'utente a "mettere in scena" alcuni membri della propria famiglia d'origine o di quella attuale, scegliendone i rappresentanti tra i presenti (ad es. una persona per se stessi, una per la madre e uno per il padre).
L'utente poi si siede e assiste allo sviluppo dei movimenti dell'anima tra i rappresentanti: da quel momento in avanti, essi hanno, infatti, accesso alle emozioni e persino ai sintomi fisici delle persone che rappresentano. La possibilità di assistere dall'esterno alle dinamiche nascoste della famiglia, come in una sorta di meditazione tridimensionale, si rivela un'occasione eccezionale per chi mette in scena la propria famiglia, poiché può finalmente comprendere con chiarezza le cause profonde di conflitti e problemi che spesso si tramandano da una generazione all'altra, impedendogli di prendere possesso del proprio destino. Il potenziale di guarigione e di aumento della consapevolezza in seguito a una costellazione può essere grandissimo e immediato e dispiegarsi immediatamente, nelle settimane e nei mesi successivi, anche a distanza di tempo. Semplicemente assistendo a una sessione, anche senza mettere in scena la propria famiglia, è possibile guarire da irretimenti e fare chiarezza dentro di sé. Nel loro sviluppo, le Costellazioni vengono man mano applicate non solo nella relazione d'aiuto, ma anche in ambito scolastico e aziendale.

Relatrice conferenza: Nadine Dufour
Orari conferenza:
Sabato dalle 18.00 alle 20.00

Ovvero: spostarsi il giorno del compleanno, cambiando la nostra posizione nello spazio-tempo, per migliorare la nostra vita
La lettura del Tema natale, o Carta del Cielo, è un metodo interpretativo, che attraverso archetipi e simboli, schiude le porte del mistero dell'Io, e delle principali linee del destino di ciascuno di noi. Il simbolo diventa un mezzo di conoscenza di se stessi, dei propri punti di forza, dei talenti, ma anche dei limiti e da tale conoscenza scaturisce la vera libertà, che consiste nell'orientarsi nella realtà che ci circonda nel migliore dei modi, per raggiungere un maggior benessere psicofisico. L'Astrologia nasce come una Scienza esoterica per pochi, i "potenti", per poi "umanizzarsi" nel corso dei secoli e rendersi così disponibile per il singolo individuo. E così, attraverso il Tempo, anche la lettura del tema individuale è cambiata, passando dalla mera previsione, all'esercizio del libero arbitrio attraverso la "Rivoluzione solare" un metodo interpretativo che, attraverso un viaggio "mirato" il giorno del nostro compleanno, ci permette di cambiare, in meglio, la nostra vita.

Relatrice conferenza: Enrica Franciolini

Orari conferenza:
Sabato dalle 14.00 alle 15.00

La nuova medicina della luce per il nutrimento, sostegno e benessere di corpo, mente, emozioni e spirito. Benessere attraverso la luce densificata che amplifica le frequenze energetiche e sostiene nei vari movimenti di vita; 40 essenze di pura energia da utilizzare per stanchezze, nervosismo, desiderio di evoluzione e crescita, cambiamenti, momenti impegnativi e molto altro. Lucestasi è un facilitatore di energia che porta riequilibrio ed espansione energetica nei nostri 5 corpi, riflettendo la luce cosmica che è già presente nell' essere umano.

Relatrice conferenza: Elena Belotti

Orari conferenza:
Domenica dalle 16.30 alle 17.30

Viaggio sonoro meditativo introdotto da spiegazione di suoni, strumenti, vibrazioni e di come essi interagiscono in noi e nel tutto.

Relatori conferenza: Elena Belotti e Simone Crotti

Orari conferenza:
Domenica dalle 12.00 alle 13.00

Che cosa sono i minerali? Come agiscono nel nostro corpo e nella nostra aura? Perché è importante utilizzarli? Come possiamo scegliere il cristallo adatto a noi? Come lo utilizziamo? E come lo puliamo? Come funziona la cristalloterapia? Presentazione dalle loro origini alle loro caratteristiche per imparare a comprendere ed utilizzare i cristalli nella loro totalità.

Relatrici conferenza: Elena Belotti e Francesca Belotti

Orari conferenza:
Sabato dalle 12.30 alle 13.30

Tantra e Yoga delle ORIGINI una visione oltre gli adattamenti ed il modernismo.

Relatore conferenza: Raphael Shanti
Maestro Tantrico, ricercatore, saggista, poeta, musicista, pone la sua ricerca in attinenza al Principio quale Origine delle Vie Spirituali ritenendo che le replicazioni siano fuorvianti e poco attendibili. La sua presenza e' riconosciuta nell'intento di dare nuove idee per una umanità diversa ed evoluta ...vive in un eremo in Alta valle Trompia in provincia di Brescia

Orari conferenza:

Sabato dalle 18.30 alle 19.30

Oggi il panorama italiano vede un fiorire di scuole di arti marziali. Per il bene dell'arte e di chi la pratica bisognerebbe comprendere il fenomeno tra operazioni di marketing squisitamente con fini commerciali e il vero senso della trasmissione, intesa come Via di pratica.

Orari conferenza:
Domenica dalle 15.30 alle 16.30

Quando si parla di Wing Chun la mente vola immediatamente al Chi Sao, le celebri "mani incollate" tipiche della disciplina, ma in pochi conoscono i principi di posizionamento dei gomiti, che possono letteralmente trasformare il modo di muoversi di un praticante. Parleremo di Mai Jarn e Fei Jarn, per spiegare come la posizione dei gomiti può influire sulla pratica delle tecniche di base e migliorarne sensibilmente la resa.

Orari conferenza:
Domenica dalle 11.00 alle 12.00

Quando pensiamo agli stili di Arti Marziali, soprattutto nel Kung fu cinese, dobbiamo pensare ad una ramificazione molto complessa e fitta, mista tra leggenda e mitologia, racconti e aneddoti, libri e documenti, che spesso portano ad una ricerca forzata di ciò che è vero. L'innovazione e la tradizione sono indicibilmente legate tra loro in quanto non potrebbe avvenire una vera trasmissione di una tradizione senza il riferimento del contesto in cui questa avviene, l'innovazione diventa quindi strumento atto a mantenere viva la tradizione, se fatta con rispetto.

 

 

Orari conferenza:
Sabato dalle 11.00 alle 12.00

Parlerò intanto di come nasce questa idea, e do delle tracce sul significato dei colori scelti quando di istinto ci si veste al mattino...

La spiegazione parte dalle emozioni che viviamo ( rabbia, dubbi, paure, ansie, timori...) che ci impediscono di ascoltarci bene per realizzare i nostri sogni.
Le emozioni non risolte creano blocchi energetici che rallentano il fluire della nostra energia attraverso i chakra, come dei vestiti pesanti che rallentano i nostri movimenti, proprio come quando indossi un abito, e sopra ne metti un altro, e sopra un altro ancora, ma senza mai togliere e ripulire il vestito che avevi già addosso... Come ti ci sentiresti?
Questi abiti "energetici" aiutano a riattivare l'energia bloccata e a lasciare andare quella che non ci serve più. Ogni colore corrisponde ad un chakra, quindi ad un messaggio che ci serve a migliorare la nostra energia, e di conseguenza, lavorandoci su, a ritrovare quel coraggio di mettere le giuste azioni per realizzare cosa vogliamo davvero.
Spiego ogni chackra ( quelli base) che effetto fanno se girano bene o se sono bloccati.
Ecco perché ogni abito porta in sè un messaggio.
Inoltre la forma consente a chi lo indossa di poterlo usare anche in più modi, se serve x rimuovere chakra inferiori, si usa come gonna o come abito intero, se serve x sbloccare chakra superiori anche come poncho... Oppure se non si vuole " ragionare" basta seguire l'istinto che ci parla sempre... E mettere in pratica.

Farò anche riferimento alla sfilata x collegarmi al far vedere come si usano.

Orari conferenza:
Sabato dalle 17.00 alle 18.00

Curano a prescindere da ciò che la mente razionale crede. Loro portano equilibrio.
Un breve esempio accennato è il colore:

  1. tendenzialmente i colori nero (tormalina, come esempio ma non è l'unica) o marrone scuro ( ambra, occhi di tigre..) aiutano i chakra base, radice; se lavoro sul 7 chakra o sul 13.
  2. I rossi scuro e bronzo ( corniola rossa, diaspro rosso, bronzite x i riflessi gialli) aiutano il chakra radice e la parte del chakra sessuale dal punto di vista pratico ( atto sessuale in se o ciò con cui è correlato, a riequilibrare x esempio i blocchi che portano disturbi dell'apparato genitale tipo prostatite o candida o endometriosi,ecc);
  3. Quarzo citrino e ialino x la parte del chakra sessuale dal punto di vista sacrale e creativo ( rimette in equilibrio la creatività, le idee, il vero valore del rapporto sessuale in se vissuto nel rispetto dell'altro e a livello fisico può dare, quando è bloccato, disagi come emorroidi o stitichezza, ecc..);

E via di seguito....

  1. Avventurina rossa o verde x il chakra del plesso solare (quando non gira questa energia porta problemi digestivi, spesso dati da preoccupazioni, incapacità di prendere decisioni quando si deve scegliere, in ogni campo di vita, dal lavoro alla vita sentimentale, famiglia, partner ecc..)
  2. Avventurina verde o agata verde o smeraldo verde, o quarzo rosa x il chakra del cuore e del cuore superiore, x aprire e riequilibrare la parte dell'amore, degli affetti e dell'amore incondizionato, curare la tristezza e sbloccare i muri che si alzano quando si parla di affetti (utilissime x tutte le patologie collegate al cuore, e ai polmoni);

Ecc.... Fino a i chakra superiori.
Un viaggio breve x accennare la conoscenza di base.
Il tutto racchiuso in un manuale con schemi x ricordare l'utilizzo delle pietre abbinando il tutto ai chakra.
L'obiettivo resta sempre il benessere della persona e la sua centratura energetica

Orari conferenza:
Domenica dalle 18.30 alle 19.30

Il labirinto è un mandala costruito secondo la geometria sacra utilizzato da millenni nell'arte della conoscenza di sé per riconnettersi alla saggezza interiore. È il simbolo archetipico del ritrovare la strada verso il proprio centro. Da alcuni decenni il labirinto è stato riscoperto come strumento capace di offrire lo spazio sacro necessario per intraprendere un viaggio interiore di crescita, trasformazione e benessere. Il labirinto è una «walking meditation», un cammino di consapevolezza dall'esterno fino al centro di sé stessi, dove è possibile trovare chiarezza e risposte interiori in momenti di transizione per poter fare nuove scelte e trasformare la propria vita.
Camminare il labirinto è un'esperienza di profonda trasformazione accessibile a tutti e permette di:
• Ridurre lo stress lasciando andare le emozioni dolorose
• Collegare l'emisfero destro e sinistro del cervello, il maschile e il femminile, mettendo insieme logica e creatività.
• Integrare corpo, mente e spirito
• Risvegliare l'intuito e riconnettersi alla propria guida interiore
• Vedere le situazioni della vita da un nuovo punto di vista

Orari conferenza:
Sabato dalle 12.30 alle 13.30
Domenica dalle 12.30 alle 13.30

Durante la fiera ci sarà la possibilità di sperimentare la camminata guidata del labirinto con un contributo ad offerta libera

Spesso sosteniamo di VOLERE assolutamente qualcosa, di AVERE assolutamente visione chiara degli OBIETTIVI, ma ...... non riusciamo a raggiungerli né a porci nell'ottica giusta per il loro raggiungimento. Molto spesso il conscio desidera fare qualche cosa che cozza contro l'inconscio. Questa incongruenza provoca una notevole perdita di energia, che si evidenzia in diversi modi, patologie fisiche, incapacità di raggiungere determinati obiettivi, paure incontrollate, insicurezza, bassa autostima e così via ....

Orari conferenza:
Domenica dalle 17.00 alle 18.00

Angeli... il loro compito da sempre è quello di stare vicino ad ognuno di noi, sostenendoci nel nostro cammino di vita. Questi Esseri di Luce hanno scelto di essere un ponte fra il Cielo e la Terra, sono il canale tra noi e il Divino. Soprattutto in questo preciso momento della storia umana, gli Angeli si avvicinano a noi con energie diverse perché il loro compito è mutato, devono aiutare il genere umano a riappropriarsi della loro Luce della loro Scintilla Divina.

Orari conferenza:
Sabato dalle 15.30 alle 16.30

Durante l'incontro, partendo da questi tre punti fondamentali i relatori approfondiranno i vari aspetti che contraddistinguono questa antica arte giapponese.
Nonostante in Occidente sia praticata da pochi anni, questa disciplina ha già rivelato le sue straordinarie ed efficaci peculiarità.
Infatti oltre alla parte musicale molto ritmata e arricchita con movimenti coreografici che sfiorano la danza, suonare il Taiko in gruppo favorisce l'ascolto reciproco e la comunicazione non verbale.
L'empatia che si crea tra i percussionisti viene trasmessa al pubblico che viene trascinato in un vortice di vibrazioni e suoni.
Tutta questa energia creata suonando il Taiko raggiunge livelli terapeutici perché libera la spontaneità dell'individuo e al tempo stesso scarica tensioni psicofisiche.
La disciplina necessaria nell'apprendimento di questa arte che unisce mente e corpo è fortemente educativa e fa sì che ogni percussionista entri in comunicazione con se stesso a livelli profondi nel tentativo di migliorarsi continuamente.
In breve queste sono le motivazione che fanno del Taiko una disciplina completa e per questo cosi importante.

Orari conferenza:
Domenica dalle 12.30 alle 13.30